Termoregolazione a zone: più comfort e più risparmio

28 Dicembre 2022 | Impianti di riscaldamento, News

La termoregolazione a zone è un sistema che consente di modulare la temperatura degli ambienti abitati in base alle effettive esigenze, escludendo unità abitative, o parti di esse non utilizzate, evitando così di disperdere energia termica. Le temperature più rigide dell’inverno comportano infatti una dispersione di calore maggiore e quindi richiedono più potenza da parte degli impianti di riscaldamento. 

I sistemi di termoregolazione di questo tipo rappresentano un’ottima soluzione in termini di risparmio economico ed energetico per la gestione del riscaldamento in condomini o complessi residenziali. 

 

Cos’è la termoregolazione a zone

La regolazione di zona è un sistema innovativo di termoregolazione degli edifici, la cui funzione principale consiste nel mantenere la temperatura del singolo ambiente interno, impostata in precedenza. Si tratta di una procedura di risparmio energetico per impianti con sottostazioni di derivazione (dette zone), che permettono di regolare il calore di singole unità abitative o parti di esse. 

Dal punto di vista tecnico, il termostato rileva la temperatura, la confronta con il set point (valore preimpostato) e valuta se disattivare o meno il flusso termovettore proveniente dall’impianto centralizzato.

Il termostato agisce elettronicamente sull’organo idraulico, la cui funzione potrà essere di chiusura con interruzione della portata di fluido termovettore (valvola a due vie), o di ricircolazione della portata di fluido termovettore (valvola deviatrice a tre vie).

La regolazione a zone consente quindi di gestire in completa autonomia il funzionamento del proprio impianto termico. I corpi scaldanti che emettono il calore negli ambienti possono essere:

  • radiatori
  • termoconvettori
  • ventilconvettori
  • pannelli radianti a pavimento, a soffitto o a parete
  • bocchette di diffusione di aria riscaldata da centraline di trattamento

 

I vantaggi della termoregolazione a zone

I sistemi di termoregolazione a zone regolano dunque in modo intelligente il funzionamento degli impianti termici negli edifici, permettendo di ottenere una serie di notevoli vantaggi: 

  • Riducono gli sprechi perché entra in funzione solo quando necessario
  • Riducono i costi in bolletta
  • Ottimizzano i consumi
  • Riducono le emissioni inquinanti nell’atmosfera grazie all’ottimizzazione del funzionamento
  • Valorizzano gli apporti gratuiti in presenza di fonti di calore indipendenti (irraggiamento solare, stufe o impianti fotovoltaici)
  • Esaltano gli interventi di coibentazione, anche parziali, dell’edificio.

In caso di sistemi di domotica installati nelle abitazioni, inoltre, è possibile gestire il proprio sistema di riscaldamento e regolare la temperatura delle singole stanze da remoto, abbinando il termostato a delle valvole intelligenti installate sui radiatori.

In aggiunta, il riscaldamento a zone rappresenta un’alternativa amica dell’ambiente in quanto riduce i consumi energetici grazie alla razionalizzazione del calore nelle singole aree. Di conseguenza le emissioni inquinanti provocate per riscaldare sono minori rispetto agli impianti privi di questo sistema.

 

Soluzioni Siemens per la termoregolazione 

Tra i sistemi  per la termoregolazione a zone, le soluzioni Siemens sono quelle che garantiscono massimi livelli di comfort e di efficienza energetica. Soluzioni di ultima generazione pensata per gli impianti di riscaldamento e raffrescamento a pannelli radianti a pavimento, a soffitto o parete. 

 

 

Per saperne di più sulle soluzioni Siemens, rivolgiti a noi di Sester e affidati all’esperienza del nostro team di tecnici per la scelta della soluzione più adatta alle tue esigenze.