La caldaia a idrogeno metano: il futuro del riscaldamento

8 Dicembre 2022 | Impianti di riscaldamento, News

Tra le ultime novità per il riscaldamento degli spazi domestici e terziari si stanno diffondendo soluzioni molto innovative come la caldaia a miscela di idrogeno metano. Più sicura e molto più amica dell’ambiente rispetto agli impianti tradizionali, questa soluzione offre diversi vantaggi in termini di efficienza e sostenibilità.

I sistemi di riscaldamento a idrogeno potrebbero nei prossimi anni rivoluzionare il consumo energetico a cui siamo abituati. Ma nel concreto, cosa è già disponibile sul mercato oggi? 

L’idrogeno metano per un riscaldamento sostenibile

La tecnologia di riscaldamento a idrogeno metano rappresenta un’alternativa valida per la salvaguardia dell’ambiente perché contribuisce a sostenere la crescita della domanda di idrogeno verde, prodotto da fonti rinnovabili e funzionale per la decarbonizzazione del settore energetico.

L’idrogeno è presente in natura in moltissime combinazioni organiche, compreso nel gas naturale. Questo elemento “verde” costituisce una soluzione tecnicamente molto efficace per lo stoccaggio di grandi quantità di energia elettrica, a fronte di impatti ambientali più contenuti rispetto ad altre tecnologie.

Le emissioni ridotte in atmosfera rappresentano il principale vantaggio ambientale della combustione dell’idrogeno perché consistono solo in vapore acqueo e in minime quantità di biossido di azoto.

L’idrogeno può essere prodotto anche a livello locale e quindi potrebbe avere un basso impatto anche in termini di infrastrutture e trasporti.

Caldaia a miscela di idrogeno: funzionamento e vantaggi

L’impianto di riscaldamento a idrogeno per funzionare sfrutta un sistema di celle alimentate da combustibile a idrogeno. Se il sistema di riscaldamento è collegato al boiler è possibile produrre anche l’acqua calda per tutta la casa.

Per il processo di combustione le celle combustibili usano l’ossigeno dell’aria e l’idrogeno, che viene estratto mediante reforming dal gas naturale attraverso un dispositivo specifico, perché in natura come sappiamo non è disponibile allo stato puro. I vantaggi principali di un impianto di riscaldamento che utilizza l’idrogeno come combustibile rispetto ad un impianto tradizionale sono:

  • Tecnologia sicura e matura
  • Alta efficienza nella produzione di energia elettrica
  • Installazione semplice come quella di una caldaia a condensazione compatta
  • Dimensioni ridotte
  • Basse emissioni di CO2: fino al 50% in meno rispetto ai sistemi tradizionali di produzione di energia elettrica e termica

Atag H2, la caldaia a idrogeno metano 

Hydrogen Ready Atag H2

Il riscaldamento ad idrogeno è una tecnologia in evoluzione proposta al momento da una nicchia limitata di aziende. Atag è uno dei primi marchi a sviluppare le caldaie a miscela di idrogeno metano.

Parliamo di Hydrogen Ready Atag H2, caldaia certificata da KIWA per il 30% di miscela di idrogeno con gas naturale, che punta ad arrivare al 100% entro il 2025. 

Con la miscela idrogeno metano già al 30% è possibile ottenere una riduzione di CO2 di oltre il 10%: un importante contributo alla riduzione delle emissioni di gas serra e al risparmio energetico. 

Se sei alla ricerca di un metodo innovativo e sostenibile per riscaldare i tuoi spazi, rivolgiti a Sester, il nostro team di tecnici esperti ti darà tutte le informazioni sulle soluzioni più innovative e ti guiderà nella scelta migliore per i tuoi progetti. Contattaci ora.